l’annuale festa della Madonna di Porto di Gimigliano

Ogni anno, la festa della Madonna di Porto attira numerosi pellegrini, inclusi molti emigranti che tornano appositamente per partecipare alle celebrazioni. La processione, che parte da Gimigliano e arriva alla Basilica di Porto, è ancora un momento di profonda spiritualità e fede.

Il rituale si celebra annualmente durante il lunedì e martedì di Pentecoste: migliaia di pellegrini arrivano dalle varie località della provincia e della regione, fermandosi prima nella Cattedrale di Gimigliano, per poi dirigersi in processione verso il Santuario nella località Madonna di Porto.

Il martedì dopo Pentecoste, il quadro viene deposto dall’Altare Maggiore e posto nella “vara”. Otto portatori, seguiti da numerosi fedeli, iniziano la processione verso la Madonna di Porto. All’arrivo, avviene la tradizionale “cunfrunta” con la statua di San Giuseppe e una solenne Messa nella Basilica.

Durante la Messa di Pentecoste, uno dei sindaci della provincia accende una “lampada votiva”. La processione, accompagnata da una banda musicale, percorre oltre 5 km lungo un percorso montano.

Questo un breve video dell’emittente locale:

Youtube video preview festa Madonna di Porto Gimigliano

Questo un video più lungo della processione del 2023:

Youtube video preview festa Madonna di Porto Gimigliano

Durante la “cunfrunta”, vengono accesi fuochi pirotecnici. Dopo l’incontro, l’immagine della Madonna e la statua di San Giuseppe vengono venerati dai fedeli nella Basilica. La sera, il quadro rientra a Gimigliano con una seconda “cunfrunta”. La processione si conclude nella Cattedrale, dove il quadro resta esposto fino alla domenica successiva alla Pentecoste.

I festeggiamenti includono concerti di musica bandistica e leggera, oltre a fuochi pirotecnici durante i tre giorni di festa e le “cunfrunte”.

 

La moderna visione del mondo vuole provare a relegare queste manifestazioni nel mero ambito delle “folcloristiche tradizioni locali” e della “perpetuazione radici culturali”, ma questi eventi ricorrenti avranno senso solo se continueranno a rappresentare un momento di profonda spiritualità per chi vi partecipa e per chi vi assiste.

 

Vedere anche la pagina dedicata al Santuario della Madonna di Porto.

 

 

Cover Photocredit: Dario Crespi , licenza CC 4.0

 

 

Questo sito è gestito in modo indipendente e non rappresenta in alcun modo la basilica di Madonna di Porto a Gimigliano, la relativa parrocchia o la diocesi di Catanzaro-Squillace. Per informazioni ufficiali si prega di rivolgersi direttamente alla diocesi di Catanzaro-Squillace.
Si può anche contattare direttamente il santuario al numero telefonico +39 0961 995046